Giovanni Verga, I Malavoglia - Riassunto per capitoli

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .

    Member

    Group
    Member
    Posts
    205
    Pokemiglia
    0

    Status
    Offline

    I MALAVOGLIA
    (Giovanni Verga)

    RIASSUNTO CAPITOLO 1


    In questo capitolo vi è la Presentazione della famiglia dei Malavoglia: contrariamente a quanto dice il cognome, questa è una famiglia di lavoratori, infatti sono dei pescatori che vivono a Trezza. Il membro più anziano che ha il ruolo di capofamiglia è Padron ‘Ntoni. Lui è il più anziano e dirige la casa del nespolo dove sono raccolti tutti i suoi parenti ovvero:
    • Bastianazzo (Bastiano) = Figlio
    • La Longa (Maruzza) = Moglie di Bastianazzo
    • ‘Ntoni (Nipote di padron ‘Ntoni)
    • Luca (Nipote di padron ‘Ntoni)
    • Mena (chiamata sant’agata) (Nipote di padron ‘Ntoni)
    • Alessi (Nipote di padron ‘Ntoni)
    • Lia (Nipote di padron ‘Ntoni)
    Un giorno ‘Ntoni viene chiamato a militare, questo porta un gran dispiacere alla famiglia poiché ‘Ntoni con bastianazzo era le due persone più giovani e che potevano dare un serio aiuto a padron ‘Ntoni poiché i nipoti erano più piccoli. In mancanza di aiuto padron ‘Ntoni ha dovuto assumere un altro giovane chiamato Menico che era figlio della locca e con Bastianazzo andavano sulla Provvidenza che era la barca di famiglia. Dopo la partenza di ‘Ntoni il nonno decide di aprire un negozio di lupini ed insieme a Menico, Bastianazzo e i lupini partono per portare a Trezza il carico.
    PROVERBIO: Scirocco chiaro e tramontana scura, mettiti in mare senza paura. (Padron 'Ntoni).

    RIASSUNTO CAPITOLO 2


    Piedipapera e padron ‘Ntoni discutono con altri personaggi di Campana di legno: delle persone lo difendono dicendo che è una brava persona ma altri lo attaccano dicendo che è un truffatore e che sfrutta le altre persone. Alcune persone sono estasiate dall’annunciazione di padron ‘Ntoni e Padron Cipolla chiede la nipote Mena in sposa per il figlio Brasi ma solo se il negozio di lupini fosse andato bene. A volte la Zuppidda si intrometteva nei discorsi degli uomini e si vantava dicendo che sapeva tutto quello che succedeva in paese. Discutono anche di Alfio Mosca un signore che possedeva un carretto ed un asino e viene detto che è una persona povera e sola. Anche don Giammaria accusa e dice i difetti di tutte le persone che vede
    PROVERBIO: Chi ha il cuore contento sempre canta. (Padron 'Ntoni).

    RIASSUNTO CAPITOLO 3


    Quando tutti e tre i personaggi partono si sa che la Provvidenza va incontro ad una tempesta e che viene travolta uccidendo: Bastianazzo e Menico facendo anche perdere il carico dei Lupini
    PROVERBIO: Chi fa credenza senza pegno, perde l'amico, la roba e l'ingegno. (La Vespa)

    RIASSUNTO CAPITOLO 4


    Quel che infastidiva lo Zio crocifisso e che il lupini li avevano presi in confidenza e quindi senza nessun pagamento anticipato, questo perche lo zio Crocifisso faceva sempre credenze e si faceva restituire i soldi con gli interessi. Quando vi è il funerale di Bastianazzo lo zio Crocifisso sa che i Malavoglia gli avrebbero restituito tutti soldi che ammontavano a 40 Onze. A casa viene discussa sia la situazione familiare ma anche la difficile situazione economica della famiglia poiché la provvidenza era perduta e non si poteva vendete e la casa del nespolo era in parte alla dote di Maruzza e quindi lo Zio crocifisso doveva aspettare per essere ripagato.
    PROVERBIO: Il galantuomo come impoverisce diventa birbante. (Padron 'Ntoni).

    RIASSUNTO CAPITOLO 5


    La nipote Mena viene a sapere da Aflio Mosca che è stata promessa al figlio di Padron cipolla: Brasi e si domanda come potrebbe fare mai padron ‘Ntoni a mantenere la sua dote. Questa ragazza è bella ed educata e Alfio Mosca si accorge di essersene innamorato. Ad un tratto una voce gira per il paese, la Provvidenza era stata trovata e i Malavoglia hanno una fiammella di speranza poiché facendo aggiustare la barca avrebbero potuto saldare il debito e anche mantenere la dote di Mena. Padron ‘Ntoni manda ad aggiustare la Barca di famiglia e una lettera annuncia il ritorno di ‘Ntoni dalla leva militare.
    PROVERBIO: Augura bene al tuo vicino, ché qualche cosa te ne viene. (Zio Crocifisso).




    RIASSUNTO CAPITOLO 6


    Dopo il ritorno di ‘Ntoni insieme a padron ‘Ntoni si mettono a pescare: ‘Ntoni e Alessi. Lo Zio crocifisso concede altro tempo ai Malavoglia per poter pagare e decide di aspettare fini a natale, ma appena scaduto il tempo i Malavoglia non avevano raggiunto la giusta cifre e lo Zio Crocifisso manda un commesso per sollecitare il pagamento, rivolti ad un avvocato i Malavoglia sanno che non devono pagare perche non è colpa loro se i lupini sono andati a male finendo sott’acqua. Ma padron ‘Ntoni per mantenere la loro fama di galantuomini decide di pagare e vuole far sistemare la provvidenza per poter venderla o sfruttarla per ricevere denaro.
    PROVERBIO: Spremete il sasso per cavarne sangue! (Padron 'Ntoni).
     
    Top
    .
0 replies since 22/3/2012, 17:56
 
.